Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Xagena Salute

Studio XENDOS: Orlistat associato a cambiamenti dello stile di vita riduce l’incidenza di diabete di tipo 2 nei pazienti obesi


Il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 è strettamente associato alla presenza ed alla durata del sovrappeso e dell’obesità.

I cambiamenti dello stile di vita hanno dimostrato di ridurre l’incidenza di diabete mellito di tipo 2.

Ricercatori del Sahlgrenska University Hospital di Goteborg in Svezia hanno voluto verificare se l’aggiunta di un farmaco anti-obesità ai cambiamenti dello stile di vita potesse ridurre maggiormente il peso corporeo nei pazienti obesi.

Lo studio prospettico, della durata di 4 anni, ha coinvolto 3.305 pazienti.
I partecipanti che avevano un indice di massa corporea ( BMI ) maggiore o uguale a 30 kg/m2 e tolleranza al glucosio normale ( 79% ) o alterata ( 21% ), sono stati assegnati in modo random ad Orlistat ( Xenical ) 120 mg oppure a placebo, per 3 volte al giorno, oltre a cambiamenti dello stile di vita.

Gli end point primari erano rappresentati da: tempo di insorgenza del diabete di tipo 2, cambiamenti del peso corporeo.

Il 52% dei pazienti del gruppo Orlistat ha completato il trattamento contro il 34% di quelli del gruppo placebo ( p inferiore a 0,0001 ).

Dopo 4 anni di trattamento, l’incidenza cumulativa di diabete è stata del 9% tra i pazienti trattati con placebo e del 6,2% con Orlistat, con una riduzione del rischio del 37,3% ( p = 0,0032 ).

La perdita di peso è risultata maggiore con Orlistat ( 5,8 versus 3,0 kg con placebo; p inferiore a 0,001 ).

Orlistat, associato a cambiamenti dello stile di vita , ha prodotto una significativa riduzione nell’incidenza di diabete di tipo 2 nei pazienti obesi. ( Xagena2004 )


Torgerson JS et al, Diabetes Care 2004; 27: 155-161


Endo2004 Farma2004


Indietro